Such a lovely song about children growing up and parents letting go. It’s got that lovely melancholia fitting a warm autumn afternoon. Once you know and understand the lyrics, things make more sense than just humming the tune. Enjoy:

Quel vestito da dov’e` sbucato
che impressione vederlo indossato
se ti vede tua madre lo sai
per stasera finiamo nei guai
e` strano ma sei proprio tu
quattordici anni ed un po’ di piu`
la tua Barbie e` da un po’ che non l’hai
e` due passi da donna ormai

Al telefono e` sempre un segreto
ma che cos’ed un filo di fiato
e vorrei domandarti chi e`
ma lo so che hai vergogno di me
la porta chiusa male e tu
lo specchio, il trucco, il seno in su
e tra poco la sera uscirai
quelle sere non dormiro` mai

CHORUS:
In tanto il tempo se ne va
e non ti senti piu` bambina
si cresce in fretta la tua eta`
non me ne sono accorto prima
in tanto il tempo se ne va
tra sogni e le preoccupazioni
le calze a rete hai preso gia`
in posto dei calzettoni.
Farsi donna e` piu` che normale
ma una figlia ed una cosa speciale
il ragazzo magari c’e` l’hai
qualche volta hai gia` pianto per lui
la gonna un’po’ piu` corta e poi
malizia in certi gesti tuoi
e tra poco la sera uscirai
quelle sere non dormiro` mai

CHORUS:

In tanto il tempo se ne va
e non ti senti piu` bambina
si cresce in fretta la tua eta`
non me ne sono accorto prima
in tanto il tempo se ne va
tra sogni e le preoccupazioni
le calze a rete hai preso gia`
in posto dei calzettoni.

Advertisements